Spedizione gratuita per ordini di almeno € 100,00* (isole escluse)

Che si mangia Al 36? - SCHICHTFLEISCH...o CARNE “A STRATI”

Oggi spostiamo la tradizione in Germania, con un piatto tipico, spesso usato per inaugurare i Dutch Oven (Scopri la gamma Petromax) che, dopo questa dose di grassi, saranno pronti per ogni utilizzo senza paura: il nome significa proprio carne a strati e tra poco vedremo perché.

Un piatto importante, facilissimo da preparare e con un gusto esplosivo!

COSA CI SERVE?

Gli ingredienti sono pochi e semplici:

  • fette di coppa di maiale, spesse un dito
  • patate
  • cipolle (bianche o dorate)
  • salsa BBQ
  • un buon rub, a base paprica che col maiale sta benissimo
  • pancetta tesa, o bacon se preferite

SI COMINCIA!

Cospargete le fette di coppa col vostro rub preferito, meglio se la sera prima. Sbucciate le patate e tagliatele, come le cipolle, a fette spesse circa come la coppa.

Prendete il vostro Dutch Oven e foderatelo con la pancetta, così da coprire in modo più o meno uniforme il fondo e le pareti. 

A questo punto iniziate a fare degli strati verticali, partendo dall’esterno con le verdure: cipolla, patata, carne...e via a fino a riempire il Dutch.

A questo punto versate abbondante salsa bbq, ripiegate i bordi di pancetta verso il centro, se ne avanza dalle pareti, e ricoprite il tutto con dell’altra pancetta: lo scopo è quello di creare uno strato protettivo lungo tutte le pareti del Dutch. Qui la parte che tappa l’ho messa “a rete”, ma potete anche semplicemente allineare le fette se volete. 

ACCENDIAMO LA GRIGLIA!

La cottura deve essere morbida e lunga, per dare tempo alle verdure, alla pancetta e alla coppa di rilasciare i liquidi necessari a non far bruciare il tutto.

Se usate il Dutch Oven direttamente sulle braci o sul gas, tenete la potenza poco oltre il minimo. Se invece lo usate in cottura indiretta in un dispositivo col coperchio, state sui 150 gradi.

Dopo circa 3 ore la vostra carne sarà pronta: cercate di non farla sfaldare, la carne deve avere ancora la consistenza di una bistecca, per quanto morbidissima. Anche le verdure non devono diventare poltiglia.

Deliziate gli amici e...non dimenticate una buona birra ad accompagnare e del pane per il sughetto meraviglioso.


Ci vediamo alla prossima ricetta

Andrea Colombo
AL 36

 

Ciao, benvenuti nella mia rubrica io sono Andrea, malato di BBQ da un po’.
Chi sono?
al36 è il mio brand, un nome nato prima della mia passione per il BBQ, quando facevo risotti, mondeghili e oss bus - mica ho smesso eh!
Mi trovate anche su Instagram (@altrentasei).
Tanto vale confessarlo subito: non amo particolarmente dilettarmi nell'American BBQ, il che mi rende la mosca bianca (o pecora nera :) ) nel gruppo.
Ah, non vado matto nemmeno per le competizioni.
Ma quindi? Beh, mi piace cucinare per gli altri e più sono meglio è: feste, eventi, street.
Voglio che loro siano i miei giudici.
Da quando ho la fortuna di collaborare con Alessandro (il Pava) e BBQ LAB, mi sono molto appassionato anche alla formazione: ho scoperto che poter trasmettere la mia passione è altrettanto appagante.
Proverò in questo spazio a riproporre al BBQ le mie ricette del cuore, molte legate alla tradizione, altre frutto di esperimenti e tentativi di riprodurre gusti incontrati qua e là.

Post meno recenti
Post recenti

Commenta

Chiudi (esc)

Vuoi acquistare il tuo nuovo BBQ pagandolo in comode rate?

Maggiori informazioni

Age verification

By clicking enter you are verifying that you are old enough to consume alcohol.

Cerca

Carrello

Il tuo carrello è vuoto
Compra
x